Weekend a Copenaghen: guida di viaggio

Ed ecco finalmente il primo articolo su una delle città più belle della Scandinavia: Copenaghen o København in danese. I voli tendono ad essere davvero economici, soprattutto dall’Italia, quindi con circa 30-40€ potete raggiungere la capitale della Danimarca. È ancora più economico raggiungere Copenaghen con il treno (dipende da dove si parte, io la prima volta andai con il treno da Stoccolma). Stoccolma – Copenaghen con il treno ad alta velocità ha un costo che si aggira sulle 199 corone (20€ circa) con partenza alle 05:00 del mattino. Se partite da Stoccolma, i biglietti sono acquistabili qui.

Ho passato due notti all’ostello Sleep in Heaven, nel quartiere di Nørrebro. È un ostello fantastico, potete dormirci per meno di 25€ a notte, i dormitori sono puliti e lo staff è accogliente e disponibile per qualsiasi cosa. Inoltre vi è una zona comune con dei cuscini enormi su cui potete passare del tempo e socializzare con altri viaggiatori. Dà proprio l’idea di dormire in paradiso!

COS’È EMBLEMATICO?

La prima cosa che vi verrà in mente è la famosa statua della Sirenetta sulla Langelinie. La Sirenetta si ispira alla famosa fiaba di Hans Christian Andersen. Alcuni rimangono un po’ delusi perché si aspettano una statua mastodontica, quando in realtà è alta appena 125 cm. Bisogna camminare un po’ per raggiungerla, ma ne vale assolutamente la pena!
La statua è stata una donazione di Carl Jacobsen, il quale commissionò l’opera allo scultore Edvard Eriksen. Eriksen chiese alla moglie di posare per il modello e fu completata nel 1913. Piccola curiosità: un mio amico danese considera Carl Jacobsen un eroe nazionale dal momento che è il produttore della birra Carlsberg!

AMALIENBORG

Amalieborg è la residenza della famiglia reale danese dal 1794. Si tratta di un gruppo di 4 palazzi che affacciano su una piazza. Ogni giorno a mezzogiorno vi è il cambio della guardia e se suona anche la banda, significa che la regina è nel suo palazzo.

CHRISTIANIA

Christiania è un luogo a parte. Si tratta di una città libera auto gestita fondata nel 1971 da una comunità hippy, famosa per l’uso libero di droghe leggere. Le droghe pesanti però sono severamente vietate. A Christiania non vi sono forze dell’ordine né automobili e i visitatori possono circolare liberamente a patto che non fotografino nulla o danneggino ciò che si trova all’interno di Christiania. Motivo per cui non ho foto della città, quindi dovrete assolutamente andarci di persona per vederla. È un luogo pieno di colori e di vita, musica e cibo tipico.

PIATTI TIPICI

Smørrebrød! No, per fortuna non è un insulto in danese, ma una dei piatti più deliziosi ed emblematici della cucina danese. È difficile riuscire a dare una definizione precisa in italiano, forse la foto rende meglio l’idea. Non è molto costoso (per gli standard danesi), ma in ogni caso vale la pena spendere 80 DKK per lo smørrebrød!

Il mio ristorante preferito di Copenaghen è Kronborg, proprio al centro (l’indirizzo è Brolæggertræde 12). Giuro che avrei voluto fare delle foto, ma lo smørrebrød era così buono che mi è completamente passato di mente. Tuttavia potete dare un’occhiata a uno smørrebrød che ho mangiato altrove.

COSA BISOGNA ASSOLUTAMENTE PORTARE A COPENAGHEN?

La Danimarca in generale è piuttosto piovosa, dunque ciò che non deve mancare in valigia è una giacca a vento/antipioggia. Lasciate pure gli ombrelli a casa, il vento li romperebbe nel giro di pochi minuti. Per fortuna non è sempre così, quindi incrociate le dita e sperate per il meglio, ma è bene non farsi trovare impreparati.

DA NON PERDERE:
  • Il tour dei canali (ne trovate anche di gratuity) è un’opportunità magnifica per visitare la città da un punto di vista diverso. 
  • Alcuni ostelli (come Sleep in Heaven) o associazioni offrono visite guidate della città gratuitamente.

  • Se cercate una vista mozzafiato di Copenaghen, salite sulla celebre torre del palazzo di Christiansborg. E udite la buona notizia: l’entrata è completamente gratuita.
  • Alcuni musei hanno l’entrata gratuita alcuni giorni della settimana. Ad esempio, per Glyptoteket non si paga il martedì.

Cosa vi piacerebbe vedere a Copenaghen?

Read this guide in English

Leave a Reply